Gestire un e-commerce senza avere competenze tecniche (ma con gli strumenti giusti)

Settembre 20, 2021
YOUngTips
Per leggere questo articolo ti servono: 3minuti

Gestire un e-commerce non è semplice, soprattutto se non si è dotati di competenze tecniche. Servirsi però degli strumenti giusti può semplificare enormemente un’attività così complessa. Delegarne una buona parte ad una piattaforma di business intelligence può far risparmiare tempo e risorse, da destinare ad altro.

Se è vero che bisogna individuare e poi usare gli strumenti giusti, è altrettanto vero che bisogna osservare alcune buone pratiche per far crescere un business online e vendere di più. Prima però di intraprendere il lungo viaggio della strutturazione e crescita di un’e-commerce bisogna avere ben chiare alcune cose. Vediamo quali.

Quale piattaforma usare per un e-commerce?

Esistono tante piattaforme e-commerce (PrestaShop, Magento, WooCommerce, …), ciascuna adatta a specifiche esigenze. Questo significa che una piattaforma non è una semplice vetrina per i prodotti da vendere. Essa ci permette infatti di gestire attività complesse, come la registrazione degli ordini e i carrelli abbandonati.

Per scegliere la piattaforma giusta, è indispensabile aver ben chiari i prodotti che si intende offrire, gli strumenti da implementare nell’e-commerce e il budget a disposizione. Se si sceglie una soluzione sbagliata, si rischia uno scarso numero di conversioni, una riduzione del traffico, problemi relativi alla sicurezza e tanto altro. Tutte queste criticità equivalgono, contestualmente, anche a uno spreco di tempo e risorse preziose.

Qual è il target di destinazione del tuo business?

Una delle domande che bisogna porsi prima di intraprendere un business è: a quale pubblico mi rivolgo? Senza definire correttamente il target di destinazione, anche il miglior prodotto e un business plan impeccabile possono miseramente fallire.

Bisogna individuare le buyer personas e condurre un’approfondita analisi dei dati partendo da ricerche di mercato. Il passo successivo sarà capire se si è in grado di comunicare l’offerta in modo efficace e, ancora, se è realmente possibile strutturare una strategia di marketing che arrivi dritta al target. Solo così si potrà cominciare a lavorare seriamente per costruire e far crescere la brand identity.

Navigazione semplice e intuitiva

Il sito di un’e-commerce, ma potremmo dire ogni tipologia di sito, non deve avere solo un’estetica accattivante. Bisogna piuttosto che siano perfettamente bilanciati design e funzionalità: bello sì, ma che converta.
Quando la navigazione non è semplice e intuitiva, si rischia di disperdere i contenuti, perché non si riusciranno a trovare facilmente. In questo caso è molto probabile che gli utenti rinuncino all’acquisto. L’UX design è un ottimo strumento per ottimizzare un e-commerce e i suoi contenuti, offrendo all’utente un’esperienza gratificante.

Contenuti seo-friendly per aumentare traffico e conversioni

Abbiamo più volte sottolineato come non sia sufficiente creare dei contenuti di un certo spessore se poi questi non “arrivano”. In poche parole, descrizioni, offerte, form di contatto, ecc., devono essere ottimizzati per i motori di ricerca. Un contenuto seo-friendly raggiunge gli obiettivi preposti, invogliando gli utenti all’acquisto. Ogni piccolo dettaglio deve essere attentamente studiato, con un focus approfondito sulle keywords da usare. La giusta strutturazione del sito offrirà una concreta opportunità per attirare traffico e convertire i visitatori in clienti.

Come far crescere un business? Fondamentale partire dai dati

L’aumento del fatturato di un e-commerce è sempre in qualche misura legato alle strategie adottate. Potremmo parlare di una crescita organica e di una crescita indotta. Partendo dai dati è possibile migliorare le strategie di vendita, che passa necessariamente attraverso la capacità di lettura e analisi di determinati informazioni. Se si possiede un e-commerce, la miglior piattaforma è quella che permette di:
– incrementare l’efficacia delle attività di lead generation e l’accuratezza delle schede prodotto;
– capire quali siano i prodotti del catalogo sui quali puntare, di ottimizzare le attività di Customer Care;
– impostare operazioni di Upselling ai clienti;
– analizzare le acquisizioni e le conversioni;
– ridurre l’abbandono dei clienti

e tanto altro.

IEM è una piattaforma di Business Intelligence che consente di mantenere il controllo costante ed affidabile, in tempo reale, di tutte le attività presenti su uno o più e-commerce, aumentando l’efficacia delle strategie di vendita online. Caratterizzata da un’interfaccia utente intuitiva e chart interattivi e dinamici, IEM interagisce con le principali piattaforme e-commerce e analisi dati utilizzate in Italia”.

Gli strumenti giusti sono la chiave di volta

Gli strumenti giusti, proprio come IEM, sono la vera chiave di volta per la crescita di un Business online. Utilizzando una piattaforma multifunzionale, ma soprattutto in grado di aggregare tutte le attività fondamentali che afferiscono alla gestione di un e-commerce, si possono evitare costi imprevisti e perdite di tempo. Nel contempo sarà facile distinguersi dai competitor, raggiungendo agevolmente gli obiettivi preposti.

PUBBLIREDAZIONALE

L'AUTORE
Una raccolta di "dritte", consigli, occasioni e buone pratiche scovate e selezionate direttamente dalla Redazione.
SOSTIENI IL PROGETTO!
Sostienici
Quanto vale per te l’informazione indipendente e di qualità?
SOSTIENICI