Afghanistan “Un inferno di nostra produzione” – di Edward Snowden

Agosto 19, 2021
david colantoni
Per leggere questo articolo ti servono: 2minuti

Afghanistan 2021, un intervento di Edward Snowden

Some will say, “They didn’t fight! They get what they deserve!” To which I say, “And what do we deserve?” Ed. Snowden- twitter status 18 – 08- 2021

If there are any lessons to be learned from this tragic sequel to Saigon, you can be assured, we will not learn them.” Ed. Snowden Twitter status 18 – 08 – 2021

BREVE PREMESSA

Il 15 giugno del 2020 sul profilo twitter di Edward Snowden che  seguo da anni  praticamente ogni giorno,  e spesso come una sorta di contro canto, sempre  appena dopo aver letto il New York Times a cui sono abbonato da anni per seguire le vicende dell’impero americano qui dalla sua provincia romana, dove passo gran  parte del mio tempo,  è apparso l’annuncio che Snowden aveva aperto un suo blog personale , dal nome Continuing Ed – with Edward Snowden, operativo sulla piattaforma Substack.com, sollevando anche qualche polemica, nei commenti,  per la scelta di averlo fatto  su Substack.

Edward scriveva nel suo primo intervento che “Dal 2013, sembra che il mondo abbia accelerato, quando in realtà solo il tasso di opinione lo ha fatto – attraverso la pura velocità e il volume dei social media “curati” algoritmicamente (…) su Facebook, e soprattutto su Twitter, trame e personaggi compaiono e svaniscono in momenti, trasmettendo emozioni, ma mai lezioni, perché chi ha tempo per quelli? L’unica cosa che la maggior parte di noi riesce a prendere dai social media, oltre alle risatine occasionali, è un elenco aggiornato di cattivi: l’appello quotidiano di trasgressori e trasgressioni.” 

Tutto ciò, scriveva egli, nell’internet mainstream completamente commercializzato, non produceva che  “pubblici” ben suddivisi, resi disponibili all’influenza degli inserzionisti”. Per tale motivo, tra altri motivi non meno importanti, Edward , scriveva nel suo primo intervento,  tornava in campo, dopo il suo Permanent Record,  per fare la sua parte “nell’incoraggiare un ritorno a forme di pensiero e di scrittura più lunghe” che dessero spazio a una maggiore gamma di declinazioni e sfumature nel dibattito pubblico.

Con ciò, scriveva Ed, egli intendeva provare a far rivivere lo spirito originale “della vecchia internet pre-commerciale

Edward Snowden

Da allora non manco mai di leggere sul suo blog, e sempre molto  attentamente, come merita,  gli interventi di Edward, Importantissimo autore contemporaneo di cui ho studiato e recensito con ben due lunghi pezzi il suo importantissimo testo Permanent Record, uscito in Italia per Longanesi con il titolo “Errore di Sistema”,  libro spacciato dalla critica mainstream , troppo spesso sbrigativamente   come una mera autobiografia, in realtà enormemente di più, a mio modo di vedere, in gran parte   vero e proprio testo di scienza politica.

*****

IL TESTO DI SNOWDEN SULL’AFGHANISTAN

Ieri, a seguito dei tragici eventi dell’evacuazione degli USA e della NATO dall’Afghanistan, è uscito un suo importante intervento sull’Afghanistan e ho ritenuto improcrastinabile il segnalarlo alle analisi   dell’attento pubblico della sezione culturale del nostro magazine.    Ovviamente  lo facciamo linkando direttamente il suo testo qui sotto come segue, invitando tutti i nostri lettori a seguire e a sottoscrivere un abbonamento, anche da pochi euro mensili , o anche con offerte una tantum, al blog di Snowden per sostenerne la sua importantissima voce nell’orizzonte del presente.

D.C. – Mosca, 19 Agosto 2021

EDWARD SNOWDEN, UN INFERNO DI NOSTRA PRODUZIONE – RIFLESSIONI SULLA STRADA PER KABUL

*****

Mie recensioni a Permanent Record di Edward Snowden

Edward Snowden -Errore di sistema- il libro esplosivo del patriota americano

Permanent Record di Edward Snowden: la malattia autoimmune della democrazia

L'AUTORE
David Colantoni è poeta, scrittore, saggista pittore e artista visivo. E' autore della rivista Nuovi Argomenti, fondata da Alberto Moravia, della rivista Fermenti, e altre testate. Ha fondato e diretto il mensile di pensiero e letteratura Lettere dalla Frontiera. Insieme ad Aldo Rosselli, figlio dello storico del risorgimento Nello Rosselli e Nipote di Carlo Rosselli, di cui è stato amico e allievo per quasi 30 anni, ha fondato nel 1999 il quadrimestrale di cultura Inchiostri.  Per il cinema ha sceneggiato "Io, l'altro" 2007 , di Moshen Melliti. distribuito da 20th Century Fox. La sua Ultima esposizione come artista è avvenuta al Moscow Museum of Modern Art a giugno del 2015
SOSTIENI IL PROGETTO!
Sostienici
Quanto vale per te l’informazione indipendente e di qualità?
SOSTIENICI