Giorgia Meloni: “La protezione umanitaria? Aboliamola”

Per leggere questo articolo ti servono: 1 minuto
CONDIVIDI
  • 298
  •  
  •  
  • 2
  •  
  •  
    300
    Shares
27/06/2018 Emiliano Rubbi 2739

La nuova proposta di Giorgina Meloni (che sgomita per ottenere un po’ di attenzione anche lei, poverina, visto che quell’ingordo di Salvini le ha rubato tutte le battaglie neofasciste e xenofobe) è quella di “togliere la protezione umanitaria” per gli immigrati.

La protezione umanitaria è un genere di permesso di soggiorno diverso dallo status di “rifugiato politico” (riservato ai perseguitati politici o a quelli che provengono da posti dove c’è una guerra o una dittatura) e viene concessa a coloro che hanno gravi problemi di salute non curabili nel paese di provenienza, ad esempio, oppure a chi proviene da posti dove c’è stata una calamità naturale (alluvioni, tsunami, epidemie, carestie), o anche a chi proviene da posti dove sono in atto gravi e costanti violazioni dei diritti umani.

Di solito dura due anni, diversamente dallo status di “rifugiato politico”, che ha una durata maggiore.

Se sei nigeriano e sei omosessuale, ad esempio, rischi fino a 20 anni di carcere.
In quel caso, interviene la “protezione umanitaria”.

Ecco, Giorgina adesso vuole abolirla.

Se sei malato di qualche malattia curabilissima in Occidente, è giusto che tu crepi zitto e buono a casa tua, anziché venire a rompere i coglioni a noi.

Se nel tuo paese c’è una carestia che dura da anni, devi morire di fame a casa tua assieme ai tuoi amici e alla tua famiglia.

Se i tuoi diritti di essere umano vengono sistematicamente negati, nel tuo paese, devi prendertela con il tuo strambo dio africano che ti ha fatto nascere nel posto sbagliato, non sono mica problemi nostri.

Ormai è una rincorsa continua a chi propone la cosa più aberrante, a chi mostra di sbattersene di più di chiunque sia nato al di fuori dei nostri “patri confini”, a chi ci schiaffa davanti più sfacciatamente il proprio cinico disprezzo per ogni parvenza di solidarietà, rispetto, pietà umana.

Tutto questo mentre Salvini parla di “falsa retorica” per chi denuncia le sistematiche torture, le violenze, l’orrore legalizzato e finanziato da noi dei centri di detenzione in Libia.

SOSTIENI IL PROGETTO!
Sostienici
Quanto vale per te l’informazione indipendente e di qualità?

Ti bastano appena 5 euro per sostenerci ed avere in cambio 12 euro di sconti sul nostro store!

SOSTIENICI

Non so più che dire.
Sento solo tanto schifo e tanta vergogna per quello che è diventato il nostro paese.

Quella in copertina è una foto di uno dei centri che Salvini definisce “all’avanguardia”, in Libia.

Auguro vivamente a lui e a Giorgina di vederne uno molto da vicino, prima o poi.

L'AUTORE
Sono principalmente un produttore discografico, ma anche uno sceneggiatore e una persona interessata alle dinamiche sociali. Parlare di musica di solito mi annoia, quella preferisco farla e ascoltarla, quindi parlo di altro, ma sempre dal mio parzialissimo punto di vista

Lascia un commento

SCONTI IN EVIDENZA
12€ di sconto per due notti nel cuore pulsante di Napoli
ANCORA POCHI RIMASTI!
- 12 €
La borsa a tenuta stagna SeaBeag a soli 89 €
ANCORA POCHI RIMASTI!
50€ sconto per: Royal Crystal o Vetrilamp
ANCORA POCHI RIMASTI!
- 50 €
35€ di sconto su Kidshop.it
ANCORA POCHI RIMASTI!
- 35 €
50€ di sconto presso Hotel Rio di Rimini
ANCORA POCHI RIMASTI!
-50 €
Sorrento Penisula and Positano Tour
ANCORA POCHI RIMASTI!
-35 €
15 € di sconto su Hidrobrico.it
ANCORA POCHI RIMASTI!
-15 €
PARTNER
SOSTIENI IL PROGETTO!
Sostienici
Quanto vale per te l’informazione indipendente e di qualità?

Ti bastano appena 5 euro per sostenerci ed avere in cambio 12 euro di sconti sul nostro store!

SOSTIENICI