Come trovare i divani design più adatti alla propria casa

Per leggere questo articolo ti servono: 2 minuti
CONDIVIDI
13/07/2018 YOUngTips
Pubbliredazionale 

 

divani di design sono i protagonisti indiscussi della zona living di qualsiasi abitazione: riuscire a scegliere quelli più adatti alla propria casa è un esercizio impegnativo ma gratificante, perché permette di esprimere sé stessi e le proprie attitudini. Si tratta di decidere, prima di tutto, se coordinare il divano con le poltrone eventualmente presenti o se dare vita a uno stacco originale, e quindi optare per soluzioni diverse. La decisione deve tenere conto anche dello spazio che si ha a disposizione, ma le variabili che entrano in gioco sono molteplici: oltre allo stile, anche il materiale, il tono cromatico e la conformazione della struttura.

In un soggiorno molto grande, si può scegliere di ricorrere addirittura a due o più divani, privilegiando quelli che si sviluppano in larghezza o in lunghezza a seconda dei casi, senza badare alle dimensioni. In genere la poltrona è destinata a occupare lo spazio che si trova sul lato opposto a quello in cui è collocato il divano, in modo tale che si crei uno spazio interno più o meno grande dove potrà trovare posto un tavolino. Diverso è l’approccio che occorre tenere se lo spazio è limitato: in questo caso ci si può accontentare di un divano a due posti, magari in tinta unita, eventualmente abbinato a cuscini i cui temi e i cui colori riprendano la fantasia della poltrona.

Il movimento stilistico

La ricerca di un certo movimento stilistico è molto importante quando si pensa al modo in cui deve essere arredato il soggiorno. Se, però, si ha intenzione di affidarsi a degli accostamenti originali e fuori dal comune, nulla vieta di modificare la tipica correlazione tra poltrona e divano, per esempio dando vita a un distacco molto significativo sia dal punto di vista cromatico che dal punto di vista stilistico. Si tratta a tutti gli effetti di una soluzione moderna, ma anche eccentrica, che può indurre a optare per complementi rivestiti da tonalità decisamente contrastanti. La contrapposizione tra il verde e il rosso è molto efficace, ma lo stesso si può dire per quella tra il blu e l’arancione o per quella tra il viola e il giallo. Con una proposta di questo tipo, i due complementi sono in grado di valorizzarsi a vicenda: uno mette in risalto l’altro e viceversa.

Il pouf

Se il divano e la poltrona sono protagonisti quasi sempre presenti in un soggiorno, più rari sono i pouf, che comunque si dimostrano molto utili per completare e integrare lo spazio living. Si tratta di un contenitore che può fungere anche da seduta, e che si presta a numerose possibilità di arredo. Il salotto diventa più vivace e originale, poi, se si attacca una mensola componibile alla parete che accoglie il divano. Per allungare verso l’alto la linea visiva e fare in modo che gli spazi risultino più vasti, non c’è niente di più utile dei faretti, ovviamente puntati in direzione del soffitto.

Alla ricerca del relax

Qualunque sia la decisione che si prenda per la scelta del divano o della poltrona, quel che conta è riuscire a creare un clima di relax: il soggiorno, d’altra parte, è l’ambiente della casa da cui si è accolti quando si è reduci da una lunga e faticosa giornata di lavoro, e deve essere strutturato in modo tale da offrire tutto il comfort che si desidera. L’importante è che le sedute offrano un sostegno ottimale, comodo e pratico.

L'AUTORE
Una raccolta di "dritte", consigli, occasioni e buone pratiche scovate e selezionate direttamente dalla Redazione.

Lascia un commento

PARTNER
SOSTIENI IL PROGETTO!
Sostienici
Quanto vale per te l’informazione indipendente e di qualità?

Ti bastano appena 5 euro per sostenerci ed avere in cambio 12 euro di sconti sul nostro store!

SOSTIENICI