Lettera “cattiva” ai leghisti del Sud: meritate solo vera miseria

Per leggere questo articolo ti servono: 8 minuti
CONDIVIDI
08/07/2018 Germano Milite
Precisiamolo fin da subito: questa non è la classica, retorica lettera che ricorda le battaglie anti-meridionali della Lega Nord e dello stesso Matteo Salvini. Non servirebbe, annoierebbe e soprattutto è un contenuto che potete già leggere su infinite altre fonti. La mia recriminazione nei confronti dei terroni che oggi votano il Carroccio e sono pazzi del “Capitano”, infatti, va molto più in là del link al coro anti-napoletano dello sciacallo felpato. I meridionali che votano Salvini, senza andare troppo per il sottile, visto che a quanto vedo il politically correct oramai è bandito, li ritengo feccia per motivi forse meno evidenti e quindi meno agevolmente ignorabili/dimenticabili. Non li contesto aspramente (e banalmente) solo perché sostengono chi fino a ieri raccattava voti insultandoli e discriminandoli, ma perché il razzismo tra colonizzati è di sicuro la peggior forma di disumanità e miopia che possa esistere in un paese che vuole definirsi civile. L’odio dell’ex ultimo, ora penultimo, nei confronti di chi ultimo lo è da sempre, è non solo la rappresentazione più meschina di una pericolosa involuzione socio-culturale, ma anche la deprimente e preoccupante vittoria di chi utilizza l’arma più vecchia del mondo per governare, il “dividi e domina”, non avendo alcuna reale idea di come proiettarsi verso il futuro in maniera competente, coraggiosa e migliorativa. IL MERIDIONE: LA GRANDE COLONIA CHE ODIA GLI ALTRI COLONIZZATI Il terrone che oggi vota Lega chiedendo “sicurezza” e “pulizia”, sbraitando contro “questi che vengono qui, non lavorano, sporcano e rubano”, è difatti suo ridicolo malgrado lo storico rappresentante di quella che possiamo definire “L’Africa d’Italia”, sia per le modalità con le quali il Mezzogiorno è stato effettivamente spolpato durante e dopo l’Unità, sia per le co-responsabilità che pure hanno avuto i suoi abitanti all’epoca ed in tempi ben meno remoti. Il meridionale rappresenta, in maniera…

Lettura riservata agli iscritti: fai log-in o registrati per leggere tutto l’articolo

Entra anche tu a far parte di un progetto editoriale rivoluzionario: informazione di alta qualità, senza pubblicità né compromessi. Iscriviti alla nostra community e leggi gratuitamente tutte le news premium di YOUng, ottenendo i tuoi primi YP da spendere nel nostro store di coupon

Accedi o registrati con un click con i tuoi social:
Se conosci username e password:
L'AUTORE
Giornalista professionista. Partendo dalla televisione, ha poi lavorato come consulente in digital management per aziende italiane ed internazionali. E' il fondatore e direttore di YOUng. Ama l'innovazione, la psicologia e la geopolitica. Detesta i figli di papà che giocano a fare gli startupper e i confusi che dicono di occuparsi di "marketing".

Lascia un commento

PARTNER
SOSTIENI IL PROGETTO!
Sostienici
Quanto vale per te l’informazione indipendente e di qualità?

Ti bastano appena 5 euro per sostenerci ed avere in cambio 12 euro di sconti sul nostro store!

SOSTIENICI