Guida politica su Ignazio Marino, per ingenui e beoti

Ottobre 9, 2015
Germano Milite
Per leggere questo articolo ti servono: 11minuti

Quello che sta accadendo a Roma e a Ignazio Marino, è stato commentato da moltissimi “osservatori”, più o meno attenti, più o meno intelligenti, più o meno informati, più o meno schierati. C’è chi vuole la testa del primo cittadino della Capitale e gli attribuisce colpe anche per i “buchi nel Colosseo” o la pioggia battente e chi lo difende a spada tratta e lo dipinge come un martire. Ed io? Io non mi schiererò banalmente nel mezzo. Prenderò una posizione, come non ho mai fatto prima d’oggi, da giornalista fiero della sua totale indipendenza e lontananza da ogni formazione politica e partitica. Lo farò alla fine di questo editoriale, consapevole che in ogni caso indipendente non significhi certo senza idee e senza parti da cui stare, pur conservando sempre il proprio spirito critico e la propria non negoziabile onestà intellettuale; insieme alla possibilità e capacità di cambiare idea e scusarsi per oggettivi errori di valutazione.

Prima però vorrei scrivere questa breve guida “for dummies”, giusto per ricordare agli smemorati e spiegare agli ingenuotti e presuntuosi che sono ora tutti allenatori, ora tutti fini statisti, cosa significhi governare una città e cosa significhi in particolare governare una città come Roma. Il mio lavoro mi ha fatto entrare in contatto, nel corso degli ultimi 10 anni, con personaggi diversi che agiscono ai diversi livelli del potere: segretari nazionali, presidenti regionali, pr politici, imbucati partitici, sindacalisti, indagati perpetui, capri espiatori incauti; ma anche lecchini, raccomandati, imprenditori (anche molto, molto ricchi), politici di vecchio pelo e di primo pelo, faccendieri, colleghi asserviti e scodinzolanti, vigliacchi ed opportunisti di ogni sorta. Insomma: mi sono immerso mio malgrado ed anche per mia fortuna in questo mix antropologico molto vario e parecchio istruttivo, per quanto in diverse occasioni alquanto deprimente.

COME FUNZIONA LA POLITICA, A CERTI LIVELLI

Una cosa che ho rapidamente ed agevolmente compreso dei sistemi e degli schemi che regolano la politica a certi livelli è se volete addirittura banale e, come molte delle cose più banali ed ovvie, facile da non considerare e/o dimenticare. Ho capito, cioè, che per raggiungere un certo tipo di potere e vincere ad esempio le elezioni come sindaco di una città, se sei fortunato devi rinunciare man mano a fette crescenti di dignità personale, onestà intellettuale, coerenza e rigidità etica e morale. Se va male e magari la posta in gioco è molto alta perché la città che vuoi amministrare è un coacervo di mafie e mafiette, corporazioni, lobby di rendita, ipocrisie, vigliaccate, cupidigia, tradimenti ecc…, allora devi rinunciare a molte più cose e fare compromessi crescenti che ti faranno salire in vetta, rimanendo però inchiodato agli interessi di coloro che ti hanno permesso di arrivare sulla cima di un potere che alla fine sarà di tutti, tranne che tuo e dei cittadini onesti (ed ingenui) che ti hanno votato.

L’ECCEZIONE E L’OUTSIDER
Questa, almeno, è la regola generale dell’imperfetta democrazia a suffragio universale con la quale governiamo e facciamo governare la cosa pubblica. Per fortuna, però, questa regola ha delle eccezioni e capita, forse anche più spesso di quanto si possa immaginare, che un “outsider” possa arrivare a vincere le elezioni e a sedersi sulla poltrona di primo cittadino, per regolare “endorsment” popolare e senza essere imbrigliato nelle maglie di qualche capozona o imprenditore ammanigliato o corporazione o qualsiasi altra cosa che curi gli interessi di pochi ma forti. Se una cosa del genere accade in una città come Roma, che da almeno 30 anni è governata dalla mafia non per mera “vox populi” ma per processi oramai noti ed eccellenti arresti già conclusi, allora possiamo parlare di un quasi miracolo.

[coupon id=423]

E’ esattamente ciò che è successo a Marino, che ha vinto le elezioni con il sostegno popolare (oltre il 60% delle preferenze), senza una storia politica di compromessi, favori e scheletri nell’armadio a renderlo ricattabile e si è sentito così libero di agire per spodestare diversi potentati deviati, uscendo anche (quasi) immacolato dall’inchiesta su Mafia Capitale e da quel Pd capitolino cancerogeno che ora lo attacca e festeggia le sue dimissioni insieme ai consueti poracci di destra ed agli incauti ed avventati grillini. Ora, prima di barcamenarvi nelle consuete e tediosissime critiche al sindaco dimissionario, rispondete a queste mie semplici domande:

  1. Marino è stato un sindaco perfetto?
  2. Marino non ha mai commesso errori anche grossolani in questi due anni di mandato?
  3. Marino avrebbe mai potuto risolvere i problemi ultratrentennali di Roma in circa 2 anni di mandato?

Bene, signori e signore: andando per intuito direi che avete risposto un po’ tutti  con un secco e deciso “no” ad ognuna delle tre domande. Questo, almeno, se le buche delle strade romane che (giustamente) lamentate non le avete anche nel cervello. Ora potete quindi rispondere ad altre tre domande:

  1. Qualsiasi altro sindaco potrebbe mai essere perfetto?
  2. Qualsiasi altro sindaco potrebbe mai non commettere errori anche grossolani in due anni di mandato?
  3. Qualsiasi altro sindaco potrebbe mai risolvere i problemi ultratrentennali di Roma in circa 2 anni di mandato?

Ancora una volta, abbiamo un bel tris di “no”. E dunque, come anche i bambini dovrebbero sapere, due negazioni conseguenti suggeriscono un’affermazione. Affermazione, ovvero un “sì”, che in questo caso è data in risposta all’ultima domanda: quelli che non hanno fatto scontare nulla a Marino, hanno pensato che si potesse sputtanare per una cena da 300 euro e/o per altri rendiconti che lui stesso ha messo online, quelli del Pd romano (tra i più lerci d’Italia) che si sono riscoperti incorruttibili moralisti sorpresi da una bottiglia di vino pagata 50 euro (sic!!) e che nulla hanno mai detto sulle spese di rappresentanza di Pisapia, doppie rispetto a quelle del suo “collega”. Isomma, tutto quell’agglomerato para-umanoide composto da ignoranti, ipocriti, forcaioli, manipolati, manipolatori e traditori che ha lavorato in maniera così instancabile per deporre un sindaco eletto dai cittadini appena due anni fa, meritano i Rutelli, gli Alemanno o le Meloni o magari qualche candidato improvvisato ed ancora meno “esperto” di Marino targato Cinque Stelle? La risposta è, appunto, sì.

MA COSA HA FATTO MARINO IN DUE ANNI?

E per concludere vi dico perché sono dalla parte di Marino evitando l’esposizione di ulteriori idee ed opinioni delle quali, francamente, questo mio pezzo, il web, i giornali, le radio e le tv sono già straripanti. Vi riporto un elenco che gira in rete da un po’ (e che è verificato e verificabile da chiunque). Un elenco anch’esso imperfetto, proprio come il sindaco dimissionario ed ogni essere umano esistente sul pianeta. Un elenco che ha difatti più di qualche elemento agiografico e/o d’imprecisione (e che gli osservatori più attenti noteranno e che “Il Tempo” ha un po’ faziosamente commentato qui), ma che porta alla luce molti fatti incontestabili, con tanto di fonte, dati e quindi concretezza inoppugnabile, sull’operato di Marino nei suoi due anni da primo cittadino. Un elenco così dettagliato e schiacciante, da zittire qualsiasi altra critica strumentale, goffa, sguaiata, qualunquista della già debole e grottesca (quanto paradossalmente efficace) campagna mediatica infangante messa in piedi dai non pochi potenti e mafiosi cui il sindaco dimissionario ha pestato piedi ed interessi. Se proprio volete apporre critiche, quindi, vi prego di farlo contestando i fatti riportati e non riciclandomi (ridicole e patetiche) opinioni lette distrattamente, tra uno sbadiglio ed un panino ingozzato in pausa pranzo mentre guardavate i video di Frank Matano.

1) Ha chiamato la Guardia di Finanza il primo giorno che si è insediato [http://www.ilmessaggero.it/…/mafia_ca…/notizie/1397801.shtml – sua dichiarazione mai smentita da nessuno]

2) Ha risparmiato 120 milioni ogni anno solamente confrontando le spese allegre del comune con i prezzi di mercato come, per esempio, pagare 4800€ ogni pc ai soliti noti [http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/07/09/roma-capitale-piano-di-rientro-da-440-milioni-tagli-gli-sprechi-ma-anche-ai-bus/1051639/]

3) Ha portato e continua a portare al Procuratore Pignatone tutta la documentazione in possesso dell’Amministrazione comunale consentendo così di dare una svolta importante alle indagini di Mafia Capitale.

4) Ha chiuso Malagrotta dopo 30 anni evitando così pesantissime sanzioni dall’Europa e tornando ad accedere nuovamente ai fondi europei [https://it.wikipedia.org/wiki/Malagrotta]

5) Ha indetto un bando internazionale per la raccolta rifiuti portando ad oggi la differenziata al 43% (prima non esisteva) [http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2015/05/09/roma-ama-volta-pagina-via-prima-gara-per-milioni-tonnellate-immondizia_RciKeoIcCUDhDTsTU1D3PL.html]

6) Ha riaperto i cantieri della metro C, nel 2013 la talpa era ferma, in 2 anni ha 21 fermate in più [http://roma.repubblica.it/cronaca/2015/06/29/news/metro_c-117927398/]

7) Ha identificato un nuovo centro per i rifiuti, a settembre apre Rocca Cencia per la trasformazione dell’umido a impatto zero e senza odori [http://www.comune.roma.it]

8) Ha messo a capo dei vigli un poliziotto facendo infuriare quella lobby potentissima dei vigili, gli ha tolto i privilegi, li ha denunciati il 31/12 e ha messo la turnazione dei dirigenti comunali. [http://www.ilmessaggero.it/ROMA/CAMPIDOGLIO/vigili_roma_marino_campidoglio_clemente_polizia/notizie/337856.shtml]

9) Ha cacciato l’AD di AMA poi arrestato con Mafia Capitale [http://www.ecoreport.tv/marino-infuriato-annuncia-nuovi-vertici-allama-a-roma-si-apre-il-caso-rifiuti//]

10) Ha cacciato in ATAC tutti gli assunti da Alemanno imbucati in ufficio e li ha mandati a fare i controllori [http://www.dagospia.com/…/conto-parentopoli-alemanno-marino…]

11) Ha messo un magistrato alla trasparenza [https://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr…]

12) Ha mandato le ruspe a Ostia liberando gli accessi al mare dove da anni TUTTI facevano finta di non sapere che comandava la mafia degli Spada e dei Fasciani [http://roma.corriere.it/…/mafia-capitale-ostia-ruspe-abbatt…]

13) Ha, in soli 6 mesi portato all 90% il raddoppio della Prenestina (in 6 ANNI avevano realizzato solo il 40%) [http://roma.corriere.it/…/via-prenestina-bis-marino-prima-l…]

14) Ha pedonalizzato i fori e il tridente [vuoi davvero la fonte di questa notizia?]

15) Ha eliminato i camion bar dal centro storico restituendo Roma al suo fascino naturale. [e di questa?]

16) Ha valorizzato i fori con le luci del premio Oscar Vincenzo Storaro e gli spettacoli multimediali di Piero Angela e Paco Lanciano in attivo già dal primo anno. [http://roma.repubblica.it/…/si_accendono_i_fori_e_la_luce_…/] [http://www.romatoday.it/…/fori-imperiali-piero-angelo-foro-…]

17) Ha riportato in attivo il teatro dell’opera [http://www.ilmessaggero.it/…/teatro_de…/notizie/823637.shtml]

18) Ha portato ingenti investimenti nella cultura anche da parte dei privati. [http://www.artribune.com/…/ignazio-marino-e-i-mecenati-ame…/]

19) Ha fatto rimuovere migliaia di cartelloni abusivi e ha vietato le pubblicità a sfondo sessista. [http://www.romatoday.it/…/piano-regolatore-cartelloni-sinda…] [http://www.lettera43.it/…/roma-marino-stop-alle-pubblicita-…]

20) Sta pagando circa un miliardo di debiti che si è ritrovato appena insediato.

21) Ha fatto il bilancio di previsione a inizio anno e non alla fine o addirittura l’anno successivo come avveniva in precedenza. [http://www.huffingtonpost.it/…/rimpasto-giunta-marino-lasci…]

22) Ha stabilito nuove regole più stringenti per il bando degli appalti e l’affidamento di lavori pubblici. [http://www.ansa.it/…/mafia-roma-incontro-marino-cantone_683…]

23) Ha portato alla riduzione del tempo di apertura degli sportelli della metro, riducendo così il numero di ingressi senza biglietto. [http://roma.corriere.it/…/marino-sull-atac-prima-pensare-au…]

24) Ha sperimentato (sulla linea B1) la timbratura del biglietto in uscita dalla metro come ulteriore incentivo a timbrarlo. [http://www.ilmessaggero.it/…/metro_rom…/notizie/469779.shtml]

25) Ha comprato nuovi cassonetti della spazzatura, che quelli che abbiamo ora sono in leasing a un prezzo astronomico. [http://www.ansa.it/…/giubileoin-arrivo-10mila-cesti-rifiuti…]

26) Ha sostituito l’illuminazione della città con le lampadine al LED [http://illuminazione-luce-led.it/roma-sceglie-il-ledsarann…/]

27) Ha previsto per l’estate il rifacimento delle principali arterie stradali. [fatti un giro OVUNQUE e vedrai lavori]

28) Ha finanziato il progetto per la realizzazione del GRAB (poi bloccato dall’ultimo assessore Esposito) [http://www.lapresse.it/…/roma-marino-premio-a-progetto-grab…]

29) Ha ristrutturato tutta una serie di monumenti (Colosseo, Fontana di Trevi, Barcaccia, Piazza 4 Fontane, ecc.). [fonte anche qui o ogni tanto vai al centro?]

30) Ha varato un nuovo piano per i ripetitori con lo scopo di ridurre l’inquinamento da elettrosmog. [http://www.cinquequotidiano.it/…/comune-roma-si-al-regolam…/]

31) Ha creato per la prima volta il registro unioni civili, trascrizione matrimoni tra persone omosessuali contratti all’estero, progetti contro il bullismo omofobico. [questa la saprai già, spero]

32) Ha finalmente varato un nuovo PGTU. [http://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr…] [se non sai cosa è, te lo cerchi]

33) Ha messo 300 spazzini in più nelle strade [http://www.askanews.it/…/roma-pulita-arrivano-300-spazzini-…]

34) Ha messo il gps alle spazzatrici (Prima non avevano nemmeno un percorso stabilito da percorrere) [http://www.amaroma.it/…/3255-al-via-tracciamento-veicoli-pe…]

35) Ha indetto una gara europea trasparente mettendo 1000 nuovi appartamenti a disposizione dell’assistenza alloggiativa temporanea [http://www.amaroma.it/…/3255-al-via-tracciamento-veicoli-pe…]

36) Ha cancellato 20 milioni di potenziali metri cubi di cemento per 160 proposte di nuove urbanizzazioni che si sarebbero riversati su 2300 ettari di Agro romano. [http://roma.fanpage.it/terre-pubbliche-ai-giovani-agricolt…/]

37) Ha cancellato altri 5 milioni di metri cubi di cemento, all’Ex Snia, al Casilino [https://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr…]

38) Ha revocato la delibera sulla valorizzazione delle caserme e ridotto i volumi in altre delibere come quella della ex fiera, da 93 mila mq a 67.500 mq. [http://roma.repubblica.it/…/dalla_difesa_al_comune_in_arri…/]

39) Ha individuato 743 occupanti di case pubbliche sprovvisti dei titoli per abitarle perché occupanti abusivi, oppure proprietari di immobili o con redditi superiori ai limiti. [http://roma.fanpage.it/case-popolari-individuati-743-inqui…/]

BONUS: http://www.ignaziomarino.it/valutazione-fitch/ – l’Agenzia di rating Internazionale che alza il “punteggio” di Roma da negativo a stabile. In soli due anni.

LA PETIZIONE

Se a questo punto vi siete convinti che le dimissioni imposte a Marino siano ingiuste e strumentali, visto che ci sono 20 giorni di tempo per fargliele ritirare, potete firmare questa petizione lanciata da Riccardo Pirrone su Change.org

L'AUTORE
Giornalista professionista. Partendo dalla televisione, ha poi lavorato come consulente in digital management per aziende italiane ed internazionali. E' il fondatore e direttore di YOUng. Ama l'innovazione, la psicologia e la geopolitica. Detesta i figli di papà che giocano a fare gli startupper e i confusi che dicono di occuparsi di "marketing".
SOSTIENI IL PROGETTO!
Sostienici
Quanto vale per te l’informazione indipendente e di qualità?
SOSTIENICI