Inserimento al Nido, il momento più difficile nella vita di un genitore

Per leggere questo articolo ti servono: 2 minuti
CONDIVIDI
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
08/09/2015 Aurora Scudieri 2738

Settembre significa riapertura delle scuole, ripresa del lavoro, ritorno alla routine. Anche il vostro piccolo, forse, se avete deciso così, dovrà iniziare la sua nuova vita, lontana da voi, in autonomia, con altri bimbi.

Arriva così il momento dell’inserimento al Nido, dove le educatrici si occuperanno di lui, dove potrà conoscere e giocare con altri bimbi. una fase della vita, quella che prevede il distacco. Ma non è semplice da affrontare, talvolta più per il genitore che non per il figlio.

Si tratta di un momento molto delicato e per tale ragione mamma e papà devono mostrarsi contenti e pieni d’entusiasmo per questa nuova esperienza, anche se dentro magari non è proprio così.
In quest modo il piccolo, prenderà maggiore fiducia per superare un momento difficile e non si sentirà allontanato o abbandonato.

In realtà a soffrire siamo più noi dato che per il bimbo è molto semplice abituarsi alla nuova situazione e nel giro di una settimana ha già accettato tutto.
Ecco, quindi, qualche consiglio per vivere meglio questo momento:

– Portatelo per un paio d’ore a scuola senza la fretta di lasciarlo per tutto il giorno
– Evitate, se possibile, di lasciarlo a scuola durante il riposo pomeridiano fino a che non si è inserito
– Evitate in sua presenza di fare commenti negativi sulle insegnanti e parlate bene con lui delle maestre
– Ricordarsi che nostro figlio è sereno, è disposto ad accettare tutte le novità

In media in ogni scuola la “tabella dell’inserimento” è simile e mira ad aiutare il bambino ad ambientarsi serenamente.

blog inserimento nido tab

Utile è anche lasciare al piccolo degli oggetti per facilitare l’inserimento al nido come:
– Il ciuccio (se il bimbo lo usa);
– Oggetto di transizione (orsetto delle ninne, libro preferito…)

La fase del distacco è la più delicata, ecco qualche consiglio:
– Salutatelo e, con decisione, andate via evitando di continuare a salutarlo. Se continuerete a salutarlo percepirà la vostra indecisione, penserà che qualcosa non va e comincerà a piangere
– Salutatelo e sorridete se guarda alla finestra o dall’aula e andate via; sfuggite la tentazione di nascondervi per vedere quello che fa. Potreste correre il rischio di essere scoperti e visti e, come sopra, il bimbo comincerà a piangere nel vedervi ancora lì;
– Comprendetelo e fategli capire che a volte, quando si sta per superare un momento difficile, si piange;
– Infondetegli sicurezza…soprattutto comprendete che l’inserimento non è facile e costa tempo e fatica;
– Evitate di lasciarvi prendere dall’ansia e di mostrarla a vostro figlio

L'AUTORE
In viaggio da sempre...per arrivare da te. Ogni volta che guardo mio figlio so quanto ho dovuto lottare, soffrire, perdere, per arrivare da lui. Ma ne è valsa la pena perché adesso la luce è ovunque. Racconto di noi, del percorso di Fecondazioni assistite per arrivare da lui, dei dubbi di una mamma ancora tanto inesperta, dei momenti belli e di quelli difficili che fanno parte del meraviglioso mondo della maternità. La difficoltà nel crescerlo, nel trovare un lavoro, nell'imparare ogni giorno ad essere una mamma migliore. Benvenuti nel nostro piccolo mondo "imperfetto".

Lascia un commento

SCONTI IN EVIDENZA
30€ di sconto su SeaBag.eu
50 disponibili
30 giorni
- 30 €
70€ di sconto su ScarpeCapasso.it
24 disponibili
30 giorni
- 70 €
50€ sconto per uno dei due lampadari Royal Crystal o Vetrilamp
51 disponibili
30 giorni
- 50 €
35€ di sconto su Kidshop.it
30 disponibili
30 giorni
- 35 €
50€ di sconto presso Hotel Rio di Rimini
50 disponibili
30 giorni
-50 €
Sorrento Penisula and Positano Tour
100 disponibili
30 giorni
-35 €
15 € di sconto su Hidrobrico.it
50 disponibili
30 giorni
-15 €
PARTNER
SOSTIENI IL PROGETTO!
Sostienici
Quanto vale per te l’informazione indipendente e di qualità?

Ti bastano appena 5 euro per sostenerci ed avere in cambio 12 euro di sconti sul nostro store!

SOSTIENICI