Festival Psicologia 2018 – 8 e 9 giugno a Roma

Giugno 7, 2018
Team Young
Per leggere questo articolo ti servono: 3minuti

Il Festival Psicologia, la periodica rassegna dell’Ordine pensata per avvicinare i cittadini al mondo della psicologia, si svolgerà quest’anno l’8 e il 9 giugno presso il Teatro India a Roma e tenterà di esplorare, attraverso una prospettiva eminentemente psicologica, il futuro dei prossimi anni.

Come sarà vivere il 2030?
In questo futuro prossimo si compie il ciclo di vita giovane-adulto dei primi millennials, arriveranno all’università i bambini che oggi vanno alle elementari, i ragazzi degli anni ’60 saranno ormai vecchi. Che società si prepara per tutti questi soggetti? A che punto saranno i grandi processi trasformativi che hanno preso avvio con l’ultima rivoluzione tecnologica?

Gli immaginari collettivi che riguardano il futuro lo hanno da sempre rappresentato in una modalità catastrofica, paranoide, fantasticando di catastrofi ambientali, epidemie, guerre atomiche. Sul piano della significazione della nostra realtà storica, la crisi che sta attraversando le economie occidentali, sia per gli effetti concreti che determina, sia per il modo con cui viene percepita dalle persone, rende probabilmente più fragile la capacità di resilienza delle comunità, favorendo lo scorrimento di emozioni primarie e contagiose come la paura. È nell’indeterminatezza temporale che la paura dell’ignoto prende corpo e si fa letteratura e spettacolo: mentre esercitarsi a pensare a un futuro prossimo, a un futuro che sta giusto dietro l’angolo, è una attività che ci riporta nel dominio del senso, delle nostre attese razionali e delle fantasie che ci aspettiamo di poter realizzare.

[coupon id=”20339″]

Il viaggio del Festival della Psicologia, allora, riparte da qui: dalla curiosità che muove all’esplorazione, dallo sbilanciarsi verso territori nuovi e sconosciuti, con l’intento di trasformare il timore dell’indeterminatezza in slancio vitale.

Riflettere sulle qualità e le caratteristiche delle relazioni in cui siamo immersi, nella sfera intima così come nella dimensione comunitaria, per creare un nuovo senso di appartenenza, che accolga le trasformazioni che si stanno affacciando ma che conservi il senso di continuità con quello che più intimamente ci importa e ci coinvolge.

Questa è la sfida del Festival della Psicologia 2018: costruire una lettura capace di contrapporsi all’attuale clima da tardo romano impero, al trionfo di irrazionale (teorie complottiste, fake news, movimenti anti scienza, ambientalismo estremista e metafisico), contagio emozionale (costruzione di opinioni semplicistiche difese strenuamente, anche violentemente, ma poco argomentate, che dividono le posizioni su una rigida applicazione dello schema amico-nemico che satura di fatto il confronto di opinioni), visioni catastrofiste circa il futuro.

Iscriviti alla Newsletter!

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti.

Di seguito il contributo per YOUng di uno dei protagonisti del Festival, il dottor Sergio Stagnitta, psicologo psicoterapeuta:

In questo Festival che avrà un occhio (o forse sarebbe più opportuno dire diversi occhi) puntato sul Futuro, che è poi sempre più Presente, psicologi, giornalisti, esperti di comunicazione e tecnologie, chef, economisti, avvocati, pubblicisti e molti altri discuteranno proprio di questo futuro imminente. Ci chiederemo, cercando di dare una risposta, se per conoscere una persona nel 2030 ci affideremo al nostro intuito, alla nostra sensibilità, al sesto senso oppure ad un algoritmo. I legami, le varie forme di comunicazione, il nostro stesso modo di vivere la sessualità subiranno dei cambiamenti radicali?
Tra poco più di 10 anni, e questo è fuor di dubbio, dovremo confrontarci con scenari almeno parzialmente diversi da quelli che viviamo oggi. L’umanità riuscirà a far fronte all’inarrestabile crescita demografica, con il relativo rischio di una disponibilità di risorse sempre più ridotta, a rimodulare le attuali forme di convivenza, facendosi forte soprattutto dell’avanzamento delle tecnologie? Venerdì 8 e sabato 9 Giugno a Roma al teatro India un viaggio, sociale, psicologico, emozionale, in un 2030 che già bussa alle nostre porte“.

 

Il programma di Venerdì 8 giugno qui: https://festivalpsicologia.it/8-giugno
Il programma di Sabato 9 giugno qui: https://festivalpsicologia.it/9-giugno
Tutti i protagonisti del Festival Psicologia qui: https://festivalpsicologia.it/protagonisti

L'AUTORE
SOSTIENI IL PROGETTO!
Sostienici
Quanto vale per te l’informazione indipendente e di qualità?
SOSTIENICI