Verità Sottovetro – La natura segreta dell’amore di Gerry Turano

Per leggere questo articolo ti servono: 2 minuti
CONDIVIDI
  • 234
  •  
  • 4
  • 34
  •  
  •  
    272
    Shares
22/03/2016 YOUngTips

Gerry Turano Artista, designer e illustratore, di origine palermitana, vive e lavora a Roma, coltiva inoltre la passione per la narrativa, realizzando due volumi per l’Editrice Clinamen di Firenze, un volume per le Edizioni LAB e due per Edizioni L’Erudita di Roma; è inoltre presente in antologie e pubblicazioni REM Edizioni, Giulio Perrone Editore e il Giallo Mondadori. Dai suoi racconti sono stati realizzati reading teatrali e composizioni musicali. L’abbiamo incontrato in vista della pubblicazione del suo primo romanzo edito da “Erudita edizioni” Verità Sottovetro – La natura segreta dell’amore e lo abbiamo recensito:

Il romanzo si apre in modo piuttosto insolito, in un’atmosfera onirica Nicola, il protagonista, che nella vita si occupa di pubblicità e grafica, fa una dichiarazione di volontà di suicidio per asfissia a padre Marcello il suo educatore all’Istituto di Sant’Ignazio, la cui figura costellerà quasi come un Virgilio-guida tutto il romanzo che riguarderà la vita del nostro Nicola a partire da un momento vissuto con forte delusione e dolore: durante un ricevimento a Villa Carmela a cui era stato invitato dal Dottor Cavalier Manlio Benito Crocetti, con Sandra, la donna che Nicola avrebbe voluto sposare, scopre di essere stato non solo tradito da lei con un certo Magilla, ma anche beffato dalla compagna, che per giustificare il suo continuo messaggiare al cellulare, inventa una scusa delle più grottesche. Da quel momento, un sabato sera , come ci precisa Nicola che narra in prima persona la sua vicenda, con salti temporali giustificati dai suoi sogni e flussi di coscienza, qualcosa si rompe nell’animo del protagonista facendolo cadere in un baratro di disperazione apatia e dolore. Toccanti e di spessore le analisi del protagonista che si trova a fronteggiare per la prima volta nella sua vita, l’immanente ed oscura presenza della depressione. Analisi che vengono fuori dai lucidi e divertente dialoghi che animano tutto il romanzo. Abbattuto totalmente dalla nera visione, con nel cuore due pensieri, il fallimento della sua storia d’amore andata in frantumi e il forte desiderio di dare una svolta alla sua vita, Nicola chiede al suo capo di essere trasferito altrove per lavorare a qualche campagna pubblicitaria. Tra le mete, il nostro protagonista sceglie quella che il suo capo avrebbe giudicato la più improbabile, Palermo, per la pubblicità di un’industria dolciaria del luogo. Qui Nicola viene a conoscenza dapprima telefonica poi diretta con una donna, Agatha, di cui si innamora immediatamente, a sua volta ricambiato. Vediamo da questo punto in poi, il punto di vista del protagonista stravolgersi del tutto e con lui la sua vita cambiare e prendere pieghe del tutto inaspettate che includono eventi anche tragici, ma sempre letterariamente parlando affrontate con un’ironia ed una leggerezza dal gusto metropolitano, urbano che mette in risalto una letteratura giocosa, ma introspettiva di un animo che continuamente interroga sé stesso, allettando il lettore, coinvolgendolo e ad un tempo lasciandolo libero di riflettere, ma anche di lasciar andare.

Anna Zaccariello

L'AUTORE
Una raccolta di "dritte", consigli, occasioni e buone pratiche scovate e selezionate direttamente dalla Redazione.

Lascia un commento

PARTNER
SOSTIENI IL PROGETTO!
Sostienici
Quanto vale per te l’informazione indipendente e di qualità?

Ti bastano appena 5 euro per sostenerci ed avere in cambio 12 euro di sconti sul nostro store!

SOSTIENICI