“C’era una volta la Donna…”

Per leggere questo articolo ti servono: 2 minuti
CONDIVIDI
  • 47
  •  
  •  
  • 2
  •  
  •  
    49
    Shares
08/03/2019 Rosanna Gaddi

C’era il Tempo in cui le emozioni e le passioni governavano su ogni cosa, ogni giorno, tutti i giorni.

L’Universo conosceva una melodia e gli uomini si adattavano al ritmo dell’Anima Mundi, subendola.

La Stirpe immortale, nata da Eros, figlio di Caos e Notte, si affacciava a condurre la propria vita tra gli elementi.

Crono volle emergere dalle profondità della terra ed evirò Urano, suo padre. Dalla spuma delle onde fecondate dai suoi genitali nacque Afrodite.

Nacque da una ferita e dall’amore profondo verso il mondo, rappresentando così l’armonia tra il dentro e il fuori.

Era bella Afrodite, di una bellezza elegante e sinuosa, fatta di sapori, odori, colori, accompagnata dal fremito delle eccitazioni sciolte nel petto, petto che aveva un cuore forte e intriso di sentimenti.

Era l’Amore e quest’amore coinvolse Ermes e Afrodite stessa.

Dalle loro alchemiche nozze nacque Ermafrodito, l’Indifferenziato sessuale che, svelando e coprendo il suo corpo e la sua anima alla ninfa Salmace, simbolo della voluttà, sprofondò nelle acque vuote.

Platone, nel Simposio, sostenne un’origine androgina dell’uomo: “In principio tre erano i sessi del genere umano, e non due come ora, maschile e femminile, ma ve ne era anche un terzo comune a entrambi, di cui è rimasto il nome, mentre esso è scomparso; questo era allora il genere androgino, e il suo aspetto e il suo nome partecipavano di entrambi, del maschile e del femminile, mentre ora non è rimasto che il nome che suona per dileggio… la forma di ogni uomo era tutta rotonda, …e due facce sopra il collo rotondo, in tutto simili; e su entrambe le facce, orientate in senso opposto, un’unica testa, e quattro orecchi, e due sessi … il maschio traeva origine dal sole, la femmina dalla terra, e quello che partecipava di entrambi i generi della luna, dal momento che la luna partecipa del sole e della terra”.

C’era una volta e c’è ancora una meravigliosa usanza che mescola sacro e profano e che abbraccia i sessi in un’unica fusione rendendo i generi cosa sorpassata: la juta dei femminielli al santuario di Montevergine, in provincia di Avellino, in devozione a Mamma Schiavona.

La Madonna nera, stupenda, maestosa, del monte del Partenio, che protegge gli ultimi, i deboli, i poveri, gli emarginati, ebbe pietà dei due giovani uomini che si amavano, che furono banditi, legati a un albero, nei boschi e lasciati morire di fame. Li salvò e, salvando loro, ha protetto e accolto ogni giorno tutti coloro i quali sono “indifferenziati” come Ermafrodito.

C’era una volta Afrodite.

C’era una volta la Madonna.

Entrambe simboli di un amore differente, di bellezza, di splendore, di sensibilità, di forza, di vita.

C’era una volta la donna, manifestazione del pensiero divino, consapevole del ricongiungimento col cosmo, fragile e dotata del potere spaventoso della nascita, simbolo e metafora dell’anima, del tempo, dello spazio, del tutto.

C’era una volta la Donna e c’è ancora, tutti i giorni, ogni giorno.

L'AUTORE
Laureata in Storia & Filosofia. Insegnante di Scuola dell’Infanzia. Scrive favole per bambini, racconti e romanzi. Sindacalista per vocazione, chitarrista per passione, cura rassegne di cortometraggi e collabora con critici e artisti. Ha pubblicato una raccolta di favole “Un Totem da Favola” e un romanzo intimista “Diario Terapeutico del Male”.

Lascia un commento

SCONTI IN EVIDENZA
Una settimana a 4 stelle in Puglia
ANCORA POCHI RIMASTI!
-215€
Vacanze per tutta la famiglia in villaggio 4* a Sibari (CS)
ANCORA POCHI RIMASTI!
-60€
12€ di sconto su Reyna Cosmetics!
ANCORA POCHI RIMASTI!
-12€
Seduta trattamento viso a 53 € invece di 90
ANCORA POCHI RIMASTI!
150 crediti
Sharebook Colorland a soli 3,99€ invece di 12€!
ANCORA POCHI RIMASTI!
Zainetto “business lock” a soli 34€ invece di 46€
ANCORA POCHI RIMASTI!
-15%
29€ per menù di coppia al suggestivo ristorante “Torre in pietra”
ANCORA POCHI RIMASTI!
-40€
PARTNER
SOSTIENI IL PROGETTO!
Sostienici
Quanto vale per te l’informazione indipendente e di qualità?

Ti bastano appena 5 euro per sostenerci ed avere in cambio 12 euro di sconti sul nostro store!

SOSTIENICI