Impianto fotovoltaico a casa: il costo e i vantaggi

Aprile 26, 2021
YOUngTips
Per leggere questo articolo ti servono: 3minuti

Cos’è un impianto fotovoltaico? Come funziona?

L’interesse per l’impianto fotovoltaico è in crescita ormai da anni. Senza addentrarci negli aspetti squisitamente tecnici, si stratta di un sistema per la produzione di energia elettrica attraverso la conversione diretta dei raggi solari.

In poco tempo, e vista la grande richiesta, il mercato si è popolato di soluzioni di questo genere, con gli italiani che hanno iniziato a riconoscere nei cosiddetti pannelli solari per la casa una soluzione per dimezzare i costi dovuti al consumo dell’energia elettrica.

Secondo recenti indagini, anche nel nostro Paese i comportamenti di consumo stanno diventando selettivi e orientati alla sostenibilità. Oltre il 73% degli italiani si dichiara propenso all’acquisto di beni e prodotti che rispettano l’ambiente e che coniugano l’economicità alla riduzione dell’impatto ambientale.

Una svolta in questa direzione è stata data dal Governo che, introducendo il Superbonus 110% con il Decreto Rilancio, ha previsto una maxialiquota per l’installazione dei sistemi fotovoltaici se combinati ai cosiddetti interventi trainanti in ambito di efficienza energetica e antisismica. Il risultato? Il costo dell’impianto fotovoltaico si annulla per le spese realizzate dal 1° luglio 2020 e il 30 giugno 2022.

Questo quanto si legge sul sito dell’Agenzia delle Entrate a riguardo:
Il Superbonus è un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici. […] Tra le novità introdotte, è prevista la possibilità, al posto della fruizione diretta della detrazione, di optare per un contributo anticipato sotto forma di sconto praticato dai fornitori dei beni o servizi o, in alternativa, per la cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante. In questo caso si dovrà inviare una comunicazione per esercitare l’opzione”.

Impianto fotovoltaico a casa: tutti i motivi per cui conviene

Per chi sogna una casa green – da tutelare stipulando una polizza mutuo -, l’impianto fotovoltaico è il primo passo da compiere. Tra i grandi benefici che questo comporta, c’è quello legato alla tutela dell’ambiente. Il motivo è presto spiegato: l’energia solare, classifica tra le fonti rinnovabili, non produce emissioni di sostanze inquinanti e rappresenta una scelta etica e sostenibile.

Come visto, poi, valutare l’installazione in questo periodo storico è semplice e conveniente grazie all’agevolazione prevista dall’articolo 119 del Decreto Rilancio. L’investimento ripaga anche sfruttando le altre detrazioni fiscali che riguardano sia gli impianti residenziali sia le strutture aziendali.

I pannelli fotovoltaici rappresentano un validissimo sistema per l’efficientamento energetico della casa: sceglierlo significa aumentare il valore dell’immobile e, parallelamente, la classe energetica della propria abitazione.

Nella vita di tutti i giorni non mancano benefici significativi e tangibili: con i pannelli solari si dice addio agli stop di corrente elettrica indesiderati dovuti ai guasti della rete nazionale. In poche parole, aumenta l’indipendenza e diminuiscono i grattacapi. Compresi quelli legati alla manutenzione che, in questo senso, diviene minima tralasciando i piccoli interventi ordinari.

Non solo: l’acquisto di un impianto è da considerarsi praticamente una tantum. Le soluzioni di qualità presenti oggi sul mercato hanno una durata di almeno 25 anni e assicurano una potenza massima per gran parte del periodo di utilizzo.

E in bolletta? A livello economico, gli impianti fotovoltaici consentono di disporre di corrente elettrica pulita e a costo zero. Installarlo in casa permette di produrre energia in modo pressoché autonomo, risparmiando i costi per l’acquisto di energia elettrica dai normali fornitori.

Per concludere, l’avvento di sofisticati sistemi di accumulo ha ridotto pure le preoccupazioni legate alla stagionalità del sole: immagazzinando l’energia eccedente prodotta, si supera il problema legato alle condizioni meteorologiche.

[articolo scritto in collaborazione con MetLife.it]

L'AUTORE
Una raccolta di "dritte", consigli, occasioni e buone pratiche scovate e selezionate direttamente dalla Redazione.
SOSTIENI IL PROGETTO!
Sostienici
Quanto vale per te l’informazione indipendente e di qualità?
SOSTIENICI