Perché gli architetti sono obbligati a stipulare una polizza assicurativa

Per leggere questo articolo ti servono: 2 minuti
CONDIVIDI
09/05/2020 YOUngTips

Tra le varie categorie di professionisti che devono rispettare l’obbligo di sottoscrivere una polizza assicurativa di responsabilità civile ci sono anche gli architetti, da quando è entrato in vigore il DL n. 138 del 2011. Va detto, per altro, che il Consiglio di Disciplina dell’Ordine di settore ha accolto in modo positivo l’introduzione di questo vincolo di legge; nel caso in cui esso non venga rispettato sono previste delle sanzioni, ma si può arrivare addirittura alla radiazione dall’albo.

Gli illeciti

Non è detto che un comportamento illecito sia sempre originato da un atteggiamento di menefreghismo o da negligenza: a volte la polizza RC professionale non viene sottoscritta per la semplice ragione che non è stata individuata una copertura che venisse ritenuta appropriata e soddisfacente. In altri termini, alla base di un illecito ci potrebbe essere un livello di preparazione modesto degli agenti assicurativi, che a volte non hanno le competenze necessarie per proporre un prodotto che risulti in linea con le esigenze degli architetti con cui si interfacciano. Non è raro, poi, che il mercato semplicemente non abbia ancora messo a disposizione un pacchetto assicurativo che soddisfi le necessità di un professionista chiamato a occuparsi di attività particolarmente specifiche e tali da non poter essere classificate con facilità.

Come trovare la polizza giusta

Comparare i prezzi delle Polizze di RC Professionale Architetto è di sicuro un buon primo passo da compiere per essere certi di trovare soluzioni adatte ai propri standard. Su Convieneonline.it, per esempio, è possibile calcolare un preventivo nel giro di pochi secondi semplicemente compilando il form proposto e inserendo le informazioni richieste. Occorre solo indicare il nome, il cognome, la data di nascita, la città di residenza, il numero di telefono e l’indirizzo di posta elettronica del contraente, specificando se si tratta di un uomo o di una donna (a meno che non si parli di una persona giuridica). Per quel che concerne i dati assicurativi occorre segnalare il fatturato dell’anno precedente e quello che si prevede di totalizzare nell’anno in corso. Il richiedente, poi, è tenuto a precisare se svolge attività che sono considerate ad alto rischio: sono quelle che hanno a che fare con gli aeroporti, con i porti, con le dighe, con le gallerie e con i ponti.

I comportamenti illeciti degli architetti

Non bisogna demonizzare, però, gli architetti che si trovano in una posizione contraria rispetto a ciò che è previsto dalla legge se essi tendono ad aspettare prima di sottoscrivere la polizza giusta, magari perché quelle in cui si sono imbattuti non erano convincenti o perché il flusso di informazioni era ben lungi dal risultare chiaro.

Guida al risparmio

Nel caso in cui si decida di optare per soluzioni su misura, poi, i costi che ne derivano possono essere molto alti: a volte le polizze personalizzate sono difficili da sostenere dal punto di vista economico. È consigliabile, a questo proposito, fare riferimento a quelle compagnie la cui attività assicurativa si svolge nel settore digitale, grazie a cui è possibile usufruire di offerte formulate ad hoc. La comparazione online a cui si faceva cenno in precedenza permette di richiedere e ottenere preventivi tailor made, cuciti in modo specifico per le abitudini, le mansioni e le esigenze peculiari del caso specifico.

Quali garanzie ricercare

Ma quali sono le caratteristiche che rendono una polizza di responsabilità civile professionale per gli architetti un prodotto buono e degno di essere preso in considerazione? Le garanzie che non possono mancare dovrebbero riguardare la tutela legale, gli infortuni, la responsabilità in solido, la perdita di reddito, gli errori, le omissioni e la sicurezza informatica.

 

ARTICOLO SCRITTO IN COLLABORAZIONE CON CONVIENEONLINE.IT

L'AUTORE
Una raccolta di "dritte", consigli, occasioni e buone pratiche scovate e selezionate direttamente dalla Redazione.

Lascia un commento

PARTNER
SOSTIENI IL PROGETTO!
Sostienici
Quanto vale per te l’informazione indipendente e di qualità?

Ti bastano appena 5 euro per sostenerci ed avere in cambio 12 euro di sconti sul nostro store!

SOSTIENICI