Fiori per matrimonio ad agosto: quali è meglio scegliere?

Per leggere questo articolo ti servono: 2 minuti
CONDIVIDI
16/09/2019 YOUngTips

PUBBLIREDAZIONALE

Organizzare un matrimonio al meglio richiede molto impegno e dedizione. Del resto, gli aspetti da considerare sono tanti e non sempre è facile sapere come affrontarli in modo ottimale. Particolare attenzione deve essere riservata ai fiori, poiché consentono di abbellire la location delle nozze e di completare il look degli sposi. Per evitare di commettere errori, è fondamentale optare per le specie di stagione ed affidarsi a professionisti in grado di mettere in risalto tutta la loro bellezza. Ma quali fiori è meglio scegliere in caso di matrimonio ad agosto? Scopriamolo insieme.

Le varietà disponibili

Nel mese di agosto le varietà di fiori da matrimonio disponibili sono tante. Particolarmente apprezzate sono le petunie, i gerani, le celosie, gli impatiens, le surfinie, le begonie e le calendule. Non mancano anche piante perenni di rara bellezza, come i corepsis, le bocche di leone e le margherite, nonché suggestive bulbose, quali dalie, calle, lilium, emerocallidi, agapantus, zinnie e gladioli. Di fronte a così tanta scelta è normale non sapere come muoversi.

La cosa migliore da fare è chiedere aiuto ad un professionista e tenere a mente che abbinare assieme troppe specie differenti può generare un effetto d’insieme confuso e poco piacevole. Di fatto, è meglio accostare 2-3 tipi di fiori al massimo. Inoltre, è importante ricordare che non si può mai prescindere dal budget di spesa disponibile. Le coppie che devono prestare attenzione al portafoglio possono puntare su gerani, calendule e margherite.

La creazione dei diversi addobbi

Una volta trovati i fiori per matrimonio agosto è fondamentale capire come sfruttarli al meglio. La location per la celebrazione delle nozze (chiesa o comune) può essere addobbata con composizioni a cascata, che possono essere riutilizzate, una volta finita la funzione, anche per il banchetto, con o senza la parte pendente. Tuttavia, le decorazioni floreali da mettere in chiesa devono essere sobrie e non troppo pretenziose, in modo da rispettare la sacralità del luogo.

Per evitare problemi dell’ultimo minuto, è sempre meglio accordarsi con il parroco in anticipo. Le cerimonie nuziali che prevedono il rito civile possono presentare anche fiori freschi abbinati con altri elementi, come spighe, frutta e pietre colorate, che possono interessare anche il bouquet della sposa. L’importante è evitare di lasciare antiestetici spazi vuoti, poiché danno l’idea di trasandatezza.

Gli ambienti da decorare con gli addobbi floreali

I fiori vengono utilizzati in occasione dei matrimoni per decorare diversi ambienti. Ma quali? Di fatto, non esistono delle regole universali che vanno bene per tutti gli sposi, poiché molto dipende dai gusti personali. Tuttavia, per chi vuole rispettare la tradizione, le composizioni floreali devono essere presenti in chiesa o nel luogo scelto per la cerimonia nuziale.

La sposa, inoltre, deve stringere tra le mani il bouquet, il quale può essere riproposto anche per le damigelle, ma in versione ridotta. I fiori, però, non possono mancare nemmeno sulla macchina degli sposi ed al ristorante. La spesa da sostenere, quindi, può risultare elevata. Per sperare di contenere i costi e per fare una bella figura, è sempre meglio scegliere specie di stagione, poiché sono meno costose e durano più a lungo.

L'AUTORE
Una raccolta di "dritte", consigli, occasioni e buone pratiche scovate e selezionate direttamente dalla Redazione.

Lascia un commento

PARTNER
SOSTIENI IL PROGETTO!
Sostienici
Quanto vale per te l’informazione indipendente e di qualità?

Ti bastano appena 5 euro per sostenerci ed avere in cambio 12 euro di sconti sul nostro store!

SOSTIENICI