Belt and Road Initiative: in Cina arriva il ponte ferroviario sul fiume Mekong

Per leggere questo articolo ti servono: 2 minuti
CONDIVIDI
26/08/2019 YOUngTips

PUBBLIREDAZIONALE

 

La Belt and Road Iniziative è un progetto del governo cinese che ha l’obiettivo di finanziare interventi infrastrutturali in diverse parti del mondo. Chiamato in Italia “Nuova via della Seta”, è nato nel 2013 per volere di Xi Jimping, Presidente della Repubblica Popolare Cinese e finora ha già finanziato 145 grandi opere in 45 paesi. Nel 2019 è stata completata con 7 mesi di anticipo la sezione principale del ponte ferroviario sul fiume Mekong, il Luang Prabang Mekong River Super Major Bridge. Il ponte, lungo 1.458,9 metri, è costituito da 5 pilastri principali e 34 campate, opera che ha richiesto tecniche innovative e sofisticate di ingegneria civile.

Obiettivi del progetto

La Belt and Road Iniziative è un programma molto ambizioso e secondo la banca mondiale potrebbe arrivare a gestire un terzo del commercio planetario e coinvolgere il 60% della popolazione globale.

[img by TheJakartPost.com]

Per l’economia cinese è una fase di espansione importante, che sposterebbe gli equilibri finanziari verso l’Oriente. La Cina infatti controllerebbe molte infrastrutture sia in maniera diretta con operai e dipendenti che indiretta con investimenti alle imprese che presentano progetti di ammodernamento delle strutture di comunicazione. La BRI opera anche l’Italia interessando nello specifico il porto di Trieste, mediante accordi diretti con aziende cinesi, e progetti relativi alla TAV o ad altre grandi opere del nostro paese.

Dal punto di vista cinese è una grandissima occasione, ma anche l’Europa non può farsi trovare impreparata e, di fronte alla liquidità della Cina, deve proporre figure professionali in grado di rispondere all’esigenza di competenze avanzate. Per essere pronti bisogna passare per la formazione, quindi scegliere corsi di laurea dedicati agli ingegneri civili con focus sulle strutture. Unicusano presenta un’offerta molto valida da questo punto di vista, dando la possibilità anche a chi già lavora di poter seguire il percorso online. Il piano formativo è in linea con le esigenze attuali del mondo del lavoro e le partnership con aziende del settore consentono di programmare da subito un’esperienza in azienda. Nella BRI l’Italia partecipa ad oggi con 2.5 miliardi di investimento e appoggia il programma promosso dalla Cina, nel quale vede prospettive ampie di sviluppo, soprattutto per i paesi emergenti.

Il ponte ferroviario sul Fiume Mekong

La costruzione del ponte rientra in un più ampio progetto ferroviario che unisce il Laos alla Cina, un piano di interconnessione per collegare in maniera più rapida stati vicini.
Il ponte passa a nord dell’antica città di Luang Prabang e a circa 220 chilometri dalla capitale Vientiane. La società Ferrovia Laos-Cina considera la realizzazione della struttura l’opera più impegnativa tra i 160 ponti dell’intera tratta. Gli ingegneri infatti hanno dovuto superare molte difficoltà, determinate dalla corrente del fiume Mekong e dal suo improvviso aumento di portata nelle stagioni delle piogge. Tutta la linea ferroviaria dovrebbe essere operativa a dicembre 2021, con una lunghezza totale di 414 chilometri e treni che viaggeranno a 160km/orari. La Belt and Road Iniziative è un’idea lungimirante, che punta a conquistare tutti gli stati che in futuro avranno una classe media numerosa e che si troveranno sotto l’influenza cinese, in uno scambio diretto e costante.

 

[foto copertina: The Luang Prabang Mekong River Super Major Bridge is seen in Luang Prabang, Laos, July 28, 2019 – Photo/Xinhua]

L'AUTORE
Una raccolta di "dritte", consigli, occasioni e buone pratiche scovate e selezionate direttamente dalla Redazione.

Lascia un commento

PARTNER
SOSTIENI IL PROGETTO!
Sostienici
Quanto vale per te l’informazione indipendente e di qualità?

Ti bastano appena 5 euro per sostenerci ed avere in cambio 12 euro di sconti sul nostro store!

SOSTIENICI