Arrestato direttore di Trust Investing

Maggio 20, 2021
ALESSANDRO NORCIA
Per leggere questo articolo ti servono: 1minuto

Arrestato a Cuba il director di Trust Investing per promozione fraudolenta di uno schema piramidale

22 aprile 2021: Ruslan Concepción, 28 anni, della provincia di Las Tunas, Cabecera, Cuba, ingegnere di origini cubane e direttore di Trust investing a Cuba, è stato arrestato all’aeroporto di L’Avana mentre cercava di salire su un aereo per la Russia. L’uomo è reo di aver promosso un sistema economico finanziario fraudolento, meglio conosciuto come schema Ponzi, basato su investimenti non autorizzati nel settore delle cripto monete.

L’arresto è scattato quando gli agenti di polizia lo hanno fermato mentre portava con sé ingenti somme di denaro. Secondo la versione dei suoi familiari la somma trasportata sarebbe stata inferiore ai 5.000 dollari, e quindi senza alcun obbligo di esser dichiarata alle autorità di frontiera. Il sospetto degli agenti era però proprio la provenienza di quei capitali.

La sua fonte di reddito derivava esclusivamente dalla promozione di Trust Investing dove, secondo gli inquirenti, guadagnava oltre 1.000 dollari al giorno.

TRUST INVESTING

Nell’agosto del 2020 sia la CNMV, l’ente di controllo finanziario spagnolo, che la SMV, quello panamense, hanno pubblicato un avviso ai risparmiatori in cui si segnalavano che la società Trust Investing non fosse autorizzata ad offrire servizi finanziari  nei rispettivi Paesi.

Segnalazione riportata anche in Italia dalla Consob attraverso il proprio sito ufficiale.

Trust Investing è un’attività fraudolenta con sede a Panama che promette guadagni incredibili, con rendimenti cha vanno dallo 0,1% al 5% al giorno, a seguito di piani di investimento, a partire da 15 fino a 100 mila dollari, da effettuare in Bitcoin e promossa con il sistema del multi level marketing.

In realtà la società non offre alcun prodotto o servizio e basa la propria attività sul mero reclutamento di nuovi investitori, vittime del sistema.

In Italia queste attività sono vietate dalla Consob in quanto trattasi di raccolte abusive di capitali in violazione all’art.166 del TUF e, lato network, violano la legge nr. 173-2005 che vieta la vendita e la promozione di prodotti o servizi finanziari.

Invitiamo come sempre i nostri lettori a non aderire ne alle richieste da parte dei promotori di Trust Investing né a quelle di tutti questi business fraudolenti. Tutte le attività che promuovono cripto monete nel settore del network marketing sono insostenibili ed illegali.

Alessandro Norcia

 

L'AUTORE
Responsabile nazionale truffe del Dipartimento Economia e Finanza di "Autonomi e Partite Iva", certificato in giornalismo investigativo, admin della community "Il gatto e la volpe nel web" ed esperto nell'identificazione di schemi piramidali. Da sempre contro le ingiustizie ed i 'fuffa guru' della rete.
SOSTIENI IL PROGETTO!
Sostienici
Quanto vale per te l’informazione indipendente e di qualità?
SOSTIENICI