Vittime di mafie, ÀP presenta la storia di Rocco Gatto nel 40° anniversario dell’omicidio

Per leggere questo articolo ti servono .. 2 min.
Social Score

Venerdì 10 marzo, ore 20.30, primo appuntamento teatrale di ÀP, Accademia Popolare dell’Antimafia e dei Diritti, verso la Giornata della Memoria del 21 marzo per le vittime delle mafie

Roma, 7 marzo 2017 – Un uomo onesto e lavoratore coraggioso che ha pagato con la propria vita il suo “no” alla mafia. E’ Rocco Gatto, mugnaio di Gioiosa Ionica (RC), ucciso dalla ‘ndrangheta il 12 marzo 1977. A quarant’anni dal suo omicidio, la compagnia Piccolo Teatro Umano lo ricorda con “Opera aperta”: uno spettacolo di e con Nino Racco, e la partecipazione di Angelica Racco, che andrà in scena, venerdì 10 marzo, alle ore 20.30, all’ÀP Teatro dell’IIS Enzo Ferrari di Roma (Via Contardo Ferrini, 83).

Classe 1926, primo di 15 figli e militante del PCI, Rocco Gatto lavora in un mulino di Gioiosa Ionica di cui diventa proprietario nel ’64. I motivi del suo omicidio sono diversi ma coincidenti: si rifiutava di pagare il pizzo alla ‘ndrina degli Ursino. Non solo: nel novembre del ’76, si oppose alla chiusura forzata del mercato domenicale gioiosano, imposta dalla cosca in segno di “lutto cittadino”, per la morte del boss Vincenzo Ursino in un conflitto a fuoco con i carabinieri. Non un “No” silenzioso il suo, ma pubblico, consapevole, politico, e per questo fastidioso. Due mesi prima di essere ucciso, in un’intervista alla RAI per la trasmissione TV7, Rocco dichiarava al pubblico di tutta Italia: “Io non pagherò mai il pizzo alla mafia, fino alla morte”. Così è stato e così vuole raccontare “Opera aperta”.

mafie-ÀP-Rocco-Gatto

L’evento è il primo appuntamento teatrale di ÀP, l’Accademia Popolare dell’antimafia e dei diritti dell’IIS Enzo Ferrari di Roma, nata da un’idea di Associazione daSud, Officina Culturale Via Libera e Cooperativa Diversamente, con l’obiettivo di dare vita a un laboratorio permanente di cultura e diritti di cittadinanza e con l’ambizione di trasformare la periferia in creative city, a partire dalla scuola. L’evento, inoltre, si inserisce tra le attività organizzate e promosse da ÀP in vista della Giornata nazionale della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime di mafie, che si celebrerà il prossimo 21 Marzo. 

L’ingresso è gratuito ma i posti sono limitati. Consigliata la prenotazione a: info@apaccademia.it

Ti è piaciuto questo articolo di Team Young ?

Devi essere loggato per inviare messaggi

Associazione daSud Officina Culturale Via Libera Cooperativa Diversamente Nino Racco Rocco Gatto

YOUng - Slow Journalism è una testata giornalistica di proprietà di young S.R.L.

Registrazione Trib. di Nocera Inferiore (SA) n° 4 del 23/10/2014

P.IVA: 05093030657

Privacy Policy

Contatti

VIA GIOVANNI PAOLO II n. 100, Fisciano (SA)

Email: info@young.it

Seguici su Facebook

Newsletter

Newsletter

Senza un tuo piccolo contributo, YOUng cesserà le pubblicazioni. Bastano 2 euro DONAIl nostro sistema innovativo ti restituisce la cifra versata. Scopri Come
X
Senza un tuo piccolo contributo, YOUng cesserà le pubblicazioni. Bastano 2 euro

DONA

Il nostro sistema innovativo ti restituisce la cifra versata.

Scopri Come
X
Non hai abbastanza crediti?

Ricarica

O scopri come ottenerne con la Gamification

×