Ecco perché vi innamorerete di Formentera

Novembre 5, 2020
YOUngTips
Per leggere questo articolo ti servono: 5minuti

Formentera, l’isola più piccola dell’arcipelago delle Baleari, è molto di più di un luogo dove passare una settimana di vacanza. Enclave hippy durante i mitici anni ‘60, l’isola ha saputo mantenere quello spirito scanzonato senza assoggettarsi alle spietate regole del mercato turistico.
Nonostante l’avvicendarsi di un numero sempre maggiore di vip e l’apertura di alcuni ristoranti decisamente alla moda, Formentera resta l’isola della libertà dove, ognuno, può trovare la propria dimensione e vivere come più gli pare.

Grazie alla sua vicinanza con l’Italia, l’isola è molto frequentata dagli abitanti del bel paese ma, negli ultimi anni, sono sempre di più le popolazioni del resto d’Europa che apprezzano questo fazzoletto di terra.
Il suo clima è mediterraneo e l’isola gode di giornate assolate praticamente quasi tutto l’anno anche se, il periodo migliore in cui farle visita, è sicuramente l’estate. Immergersi nelle sue acque cristalline è una terapia per il corpo e la mente: contornati dalla sua bellezza non potrete che trarne giovamento.

Ma chi sceglie di fare una vacanza a Formentera? Esiste un target ben definito? Ebbene la risposta è no! Se altre località hanno concentrato le loro attrazioni verso un unico canale, come per esempio la vicina Ibiza, mecca delle discoteche, Formentera ha una clientela diversificata. Potrete incontrare il vostro collega taciturno, sconosciute influencer a caccia del selfie perfetto, famiglie con bambini piccoli e tanti gruppi di giovani amanti del mare e dei tramonti. Insomma Formentera piace veramente a tutti.

Se non ci siete mai stati è arrivato il tempo di rimediare e fare anche voi un salto nella “isla bonita”. Siamo certi che sarà una delle vacanze più belle della vostra vita.
Le prime due cose da fare, praticamente quasi in contemporanea, sono la ricerca del volo aereo (per Ibiza poiché Formentera si raggiunge successivamente con il traghetto) e dell’appartamento. Per il primo è consigliato prenotare al più presto possibile poiché le tariffe salgono alle stelle a ridosso delle date di partenza.

Per quanto riguarda l’alloggio, vi consigliamo di escludere a priori la ricerca di alberghi o soluzioni bed and breakfast, poiché non sono mai vantaggiose. Sul portale AffittoFormentera è possibile trovare appartamenti vista mare nella località di Es Pujols, centro nevralgico dell’isola.
Se qualcuno dovesse sconsigliarvi questa scelta poiché “troppo turistica” fidatevi che non c’è località migliore per passare le proprie vacanze sull’isola. La sera infatti, la stragrande maggioranza di ristoranti e locali, si trovano tutti lì. Sarebbe scomodo prendere casa altrove per poi, ogni sera, andare ad Es Pujols.

Es Pujols

Una volta prenotato il volo aereo e la casa non vi resta che sognare la vostra Formentera. Vediamo insieme cosa aspettarci da questa isola tanto rinomata.
Partiamo dalle sue incredibili spiagge: se avete visto quelle dei Caraibi potreste facilmente confonderle. Ebbene sì, senza valicare l’Oceano, le spiagge di Formentera assomigliano ai più remoti atolli del nostro emisfero. Il segreto delle sue acque così trasparenti risiede nella Posidonia Oceanica, una pianta endemica del Mar Mediterraneo. Questo organismo, che cresce come una vera e propria prateria sottomarina, non solo ossigena le acque ma le preserva dagli agenti inquinanti.

Formentera vanta numerose spiagge dislocate rispettivamente sul lato nord, sud, ed ovest dell’isola. L’unica eccezione è il lato est, dove è presente il promontorio di La Mola. Le spiagge più famose in assoluto sono Platja de Ses Illetes e Platja de Llevant ubicate a nord, precisamente nella penisola di Es Trucadors.
Solo per queste due l’accesso è a pagamento poiché appartengono ad una riserva naturale, il Parque Natural de Ses Salines, cui il Consell Insular, grazie al ricavato dei pedaggi, si occupa di preservarne la biodiversità. Vi suggeriamo di essere mattinieri poiché gli accessi sono limitati.

Un altro luogo di straordinaria bellezza è Calò des Mort. Questa caletta, che a dispetto del suo nome inquietante non ha nulla di così spaventoso, è una piscina naturale. Raccolta tra alte scogliere è forse uno dei luoghi più emblematici di tutta Formentera. Si trova alla fine della spiaggia di Migjorn e per arrivarci dovrete percorrere una parte di scogliera dall’alto: siate pronti con vostro cellulare perché sarà da lì che scatterete alcune delle foto più belle della vostra vacanza.

Calò des Mort

Ma oltre al mare ciò che rende celebre Formentera sono i suoi tramonti legati indissolubilmente al rito dell’aperitivo. Chi vi sentiate più hippy oppure abbiate voglia di incontrare qualche vip, l’isola pullula di chiringuitos sul mare.
I più famosi e dall’atmosfera informale si trovano sulla spiaggia di Migjorn: Piratabus, Lucky e Kiosko 62 sono tutti e tre da provare. Se invece avete voglia di sfoggiare il vostro abito più bello e siete alla ricerca di un servizio a cinque stelle i vostri posti sono il Can Carlitos (a La Savina) oppure Es Molì del Sal, affacciato sulla meravigliosa spiaggia di Ses Illetes.

Un’esperienza alternativa, che vi farà vedere un tramonto stupendo ma anche entrare in contatto con voi stessi, è la visita al faro di Cap de Barbaria. Questo colosso, situato nel punto più ad ovest di Formentera, è forse uno dei luoghi più suggestivi dell’isola. Per raggiungerlo dovrete seguire le indicazioni per la spiaggia di Cala Saona e successivamente quelle per il faro. Giungerete ad un’area dove una sbarra vi obbliga a parcheggiare il vostro mezzo e ad intraprendere una passeggiata di 1,5 km. Vi accorgerete come il terreno intorno a voi, passo dopo passo, inizierà a cambiare aspetto: la natura lascerà lo spazio all’aspra roccia fino a ritrovarvi in un paesaggio quasi lunare.

Una volta giunti al cospetto del faro potrete ammirarne tutta la sua emblematica bellezza. Come un guardiano solitario, questo faro volge il suo sguardo alle coste della grande madre Africa. Prendetevi del tempo per ammirare lo spettacolo della natura, è questa d’altronde la vera essenza dell’isola.
Grazie al suo orientamento, la scogliera di Cap de Barbaria è in assoluto il punto migliore dove osservare il calar del sole.

faro di Cap de Barbaria

Se giunti a questo punto, vi state chiedendo quale sia il luogo migliore dove poter godere invece, del nascere del sole, la risposta vede coinvolta un altro faro, quello situato sul promontorio di La Mola. Si erge fiero e maestoso sulle scogliere più alte di tutta Formentera, quasi 200 metri di altezza. Per dedicare la giusta importanza a questo luogo vi suggeriamo di vederlo in due momenti distinti: una volta, andateci per ammirare l’alba, uno spettacolo di rara bellezza; una seconda volta andateci per far visita al museo, aperto nel 2019, sito proprio all’interno della base del faro. Potrete approfondire la storia dell’isola e ammirare una delle tante esposizioni temporanee che spesso vi si svolgono.

Infine Formentera è fatta anche dall’atmosfera gioiosa dei suoi mercatini hippy, dai campi ricchi di vigneti, dalle piccole caprette che trovano riparo sotto i maestosi alberi di fico e da molto altro.
Narra una leggenda che, una volta vista l’isola, non se ne possa più fare a meno...

L'AUTORE
Una raccolta di "dritte", consigli, occasioni e buone pratiche scovate e selezionate direttamente dalla Redazione.
SOSTIENI IL PROGETTO!
Sostienici
Quanto vale per te l’informazione indipendente e di qualità?
SOSTIENICI