Michele Dell’Utri: la sapienza del Racconto dietro la Fotografia

Per leggere questo articolo ti servono: 4 minuti
CONDIVIDI
12/09/2019 YOUngTips

Alfred Eisenstaedt, fotografo e fotoreporter tedesco, era solito dire che nella sua professione non fosse tanto importante la fotocamera, quanto l’occhio. Fotografare è questo: guardare dentro e guardare oltre, vivere una storia ed essere in grado di darle una nuova forma.

In una società spesso votata all’approssimazione e a contenuti poco pregnanti, l’approccio sensibile e critico alla fotografia si pone come condizione imprescindibile per un’offerta che sia all’altezza, non solo di quanto il committente richiede, ma anche e soprattutto di quanto si sa e si vuole comunicare. Comunicazione dove il posto d’onore è occupato dall’emozione, e insieme dall’abilità nel raccontarla.

Michele Dell’Utri, noto fotografo matrimonio Milano, esprime alla perfezione questo concetto, figlio di una filosofia professionale che riesce a coniugare competenza e storytelling. Il fatidico momento del “sì” non va solamente immortalato, ma vissuto e raccontato. Ed è proprio questo che emerge, anche solo dando uno sguardo agli scatti di Dell’Utri: la Bellezza e l’intima esigenza di viverne tutta l’essenza.

L’incedere elegante della sposa lungo la navata si fa così metafora del percorso che conduce all’Incontro tra gli incontri.
La luce che emerge prepotente dai vetri mosaicati diventa simbolo di un nuovo Inizio.
L’evento si trasforma in ricordo, che però non è un semplice vissuto, ma quanto di più vicino c’è all’origine della parola stessa, “cor, cordis”, in latino “cuore” e quindi re-cordis, letteralmente “ripassare dalle parti del cuore”.

Grazie alle foto di Dell’Utri accade proprio questo: riusciamo a riabilitarci, attraverso gli occhi, a riempirci il cuore.

Non studio mai una foto, la scatto e basta!

Dietro ogni reportage fotografico, in una sapiente mescolanza di luci, colori e atmosfere, c’è infatti un’Anima da scoprire. La scopriamo meglio insieme, nella nostra intervista.

L’INTERVISTA

Milano. Città tradizionalmente operosa, culla della moda e del design. Come si sposa l’occhio di un fotografo con una realtà così viva?     

Milano mi piace molto: è una realtà stimolante, dinamica e in continua evoluzione, dove la creatività e l’incessante flusso di idee e contaminazioni artistiche forniscono innumerevoli spunti per noi fotografi.

Una fotografia non è mai un semplice scatto. La vera bravura del fotografo sta nel raccontare l’intero mondo di emozioni che c’è dietro, soprattutto se si tratta di un matrimonio. Qual è il suo approccio alle foto di nozze?

La fotografia di matrimonio per me rappresenta una vera e propria missione. Raccontare le emozioni degli sposi, dei loro amici e dei loro cari non è semplice, richiede una massiccia dose di pazienza, umiltà e soprattutto tanta esperienza, ma poi il sorriso degli sposi che si rivedono nei miei scatti mi ripaga di tutti gli sforzi fatti.

Il famoso fotoreporter Eugene Smith asseriva che è quasi ininfluente una grande profondità di campo se non adeguatamente accompagnata da una profondità di sentimento. Lei cosa ne pensa?

Sono d’accordo. Per raccontare emozioni bisogna essere capaci di emozionarsi. Uno scatto ben riuscito si misura anche e soprattutto da questo: la vicinanza della fotocamera al soggetto non basta, bisogna lasciarsi guidare dall’istinto e dall’empatia verso chi si ritrae.

Sappiamo che ha una lunga esperienza nel Wedding, un settore che cresce e cambia a ritmi esponenziali.

Lavoro nel mondo wedding da vent’anni, e nel corso del tempo mi sono confrontato con un mercato in continua evoluzione. Oggi la clientela è molto più consapevole, informata ed esigente, ed essere al passo coi tempi per me è una priorità. Io e il mio team, composto da fotografi e video operatori di esperienza decennale, garantiamo ai nostri clienti una presenza costante ma discreta per tutta la durata del matrimonio.

Quali sono i suoi punti di forza?

Ciò che mi contraddistingue, in un mercato ora più che mai vario e competitivo, è una grande capacità narrativa. Il reportage fotografico per me è come la stesura di un libro: ne esistono di diversi generi, ma quello a cui mi sento più vicino è proprio la narrativa. Mi piace cogliere la spontaneità e la freschezza dei gesti e delle emozioni, senza imporre ai miei sposi pose e movimenti che altrimenti risulterebbero innaturali e forzati. Utilizzo attrezzature di ultima generazione, sia per il reportage fotografico sia per le riprese video in 4k.

E per quanto riguarda i social network?

Ritengo che i Social Network, oggi più che mai, siano presenti nella nostra vita, e specificamente quindi in quella dei nostri clienti. Per questo, dedichiamo loro la massima attenzione, offrendo ad ogni cliente un servizio dedicato e personalizzato volto alla creazione di Instastories per Instagram, con lo scopo di raccontare in diretta lo svolgimento del matrimonio. Forniamo pacchetti personalizzati per esaudire ogni richiesta dei nostri sposi.

Sfogliando il suo portfolio e la sua pagina Instagram, abbiamo notato una ricca presenza di foto eventi e a vip. Dietro è evidente la capacità, ma soprattutto la voglia, di raccontare oltre che di rappresentare…

Oltre che al reportage di matrimoni, una gran parte della mia produzione si rivolge anche agli eventi. Racconto con le mie fotografie eventi di ogni tipo e spesso ho collaborato con volti noti del mondo dello spettacolo, dello sport e del giornalismo. Ogni volta che mi trovo a lavorare con Vip e celebrità cerco sempre di cogliere il lato più genuino, autentico e “umano” del personaggio che mi sta davanti. La fotografia è il linguaggio attraverso cui racconto la vera essenza di persone che spesso consociamo solo attraverso il filtro dello schermo, grande o piccolo che sia. 

Ogni servizio fotografico è una storia, una storia a sé.
Esistono emozioni, desideri, affinità.
Poi c’è qualcosa che sfugge a ogni sorta di definizione o categorizzazione, qualcosa di molto più profondo.
Guardare le foto di Michele Dell’Utri è Sentire, ancor prima di osservare.

[foto copertina e foto articoli © Michele Dell’Utri]

L'AUTORE
Una raccolta di "dritte", consigli, occasioni e buone pratiche scovate e selezionate direttamente dalla Redazione.

Lascia un commento

PARTNER
SOSTIENI IL PROGETTO!
Sostienici
Quanto vale per te l’informazione indipendente e di qualità?

Ti bastano appena 5 euro per sostenerci ed avere in cambio 12 euro di sconti sul nostro store!

SOSTIENICI