I lituani dicono no ad una nuova centrale nucleare

Per leggere questo articolo ti servono: 1 minuto
CONDIVIDI
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
21/10/2012 Giulio Chinappi

Fino al 2008, la Lituania poteva essere considerata una delle potenze europee dell’energia nucleare, in quanto riusciva a soddisfare il proprio bisogno energetico per buona parte proprio grazie alla centrale di Ignalina, installata sul suo territorio sin dall’epoca sovietica. Nel 2009, però, la grande centrale di Ignalina è stata chiusa, in seguito ad un parere della Commissione Europea, che l’aveva giudicata troppo pericolosa. L’impianto, che da solo forniva quasi il 70% dell’energia utilizzata dai lituani, era stato segnalato come insicuro per le sue eccessive similitudini con la centrale di Chernobyl.

La chiusura della centrale di Ignalina ha aperto così un grande dibattito in Lituania, in quanto il Paese è divenuto dipendente, nel campo energetico, dalla Russia. Con la collaborazione dell’Estonia, della Lettonia e dell’azienda giapponese Hitachi, il governo lituano ha progettato una nuova centrale nei pressi di Visaginas. Il parlamento lituano ha però deciso con un voto a maggioranza assoluta di affidare la decisione al popolo sovrano, attraverso un referendum.

Il 14 ottobre i lituani sono stati chiamati così alle urne, non solo per rinnovare il Parlamento unicamerale del Paese, ma anche per prendere l’importante decisione circa la costruzione della nuova centrale di Visaginas. Il 64,77% dei votanti (affluenza pari al 52,58% degli aventi diritto) si è dichiarato contro la costruzione della nuova centrale, con delle punte che hanno superato il 70% nelle province più prossime al sito designato per la nuova centrale.

Dopo il referendum italiano dello scorso anno, ecco un nuovo segnale che viene dai popoli europei, che sono sempre più coscienti dei pericoli insiti nell’energia nucleare, e che vi rinunciano anche a costo di essere dipendenti da altri Paesi.

Giulio Chinappi

SCONTI IN EVIDENZA
12 € di sconto per l’elegante design di SuperStudio
ANCORA POCHI RIMASTI!
120 Crediti
Pacchetto tre pieghe con shampoo specifico e balayage a 60€ invece di 75€
ANCORA POCHI RIMASTI!
-15€
Pacchetto 3 pieghe con shampoo specifico e colore anallergico a 58€ invece di 70€!
ANCORA POCHI RIMASTI!
-12€
Tre pieghe con shampoo specifico e taglio a soli 45€ invece di 58€
ANCORA POCHI RIMASTI!
-13€
15€ di sconto sul passeggino ultraleggero K2GO!
ANCORA POCHI RIMASTI!
-15€
12€ di sconto su Il Mondo Baby per la linea Small Foot
ANCORA POCHI RIMASTI!
-12€
15€ di sconto su Il Mondo Baby per la linea Bamboom
ANCORA POCHI RIMASTI!
-15€
PARTNER
SOSTIENI IL PROGETTO!
Sostienici
Quanto vale per te l’informazione indipendente e di qualità?

Ti bastano appena 5 euro per sostenerci ed avere in cambio 12 euro di sconti sul nostro store!

SOSTIENICI
Vai alla barra degli strumenti